Slideshow

S.E. MONS. GIOVANNI D’ALISE

 

 

Giovanni D’Alise, vescovo di Caserta, nasce il 14.01.1948 a Napoli da Giuseppe e Teresa Savino, persone semplici e di sani principi morali e cristiani, il cui esempio lascia sicuramente un’impronta profonda nella sua anima.

Già in tenera età sente la chiamata al sacerdozio, frequenta le scuole nei seminari di Acerra, Capua, Benevento e Posillipo (Napoli).

Viene ordinato sacerdote il 23.09.1972.

Dopo due anni di permanenza al Seminario minore di Acerra come prefetto di disciplina, esercita il suo ministero, come vice parroco prima (1974 – 1993) e come parroco poi (1993 – 2004) nella Parrocchia Sant’Alfonso Maria de’ Liguori in Cancello Scalo in Diocesi di Acerra.

Sensibile alle problematiche dell’evangelizzazione nel nostro tempo, cerca sempre di calare  l’annuncio della Parola nella realtà sociale e culturale della parrocchia.

Negli anni del suo sacerdozio incoraggia tutti a vivere il cristianesimo mettendosi a servizio della Chiesa e cercando di costruire una Comunità viva e missionaria.

Ricopre nella Diocesi di Acerra incarichi di responsabilità: formatore e direttore della Scuola di Formazione per Operatori Pastorali, direttore dell’Ufficio Scuola Insegnanti di Religione, responsabile per la Catechesi e l’Evangelizzazione, vicario foraniale.

Da inoltre prova di grandi capacità organizzative nella preparazione di 23 Convegni Diocesani ed è Docente di Religione nelle scuole medie fino alla sua nomina a Vescovo.

Nel 2003 la Diocesi di Nocera Inferiore – Sarno lo incarica della formazione dei propri diaconi permanenti.

Se c’è un aspetto che, più di ogni altro, Mons. D’Alise ha avuto a cuore, è stato la Pastorale

Familiare. Animato da fede, energia, speranza e fantasia indicibili, ha riversato un amore particolare e fecondo su tantissime coppie e famiglie della Diocesi, e non solo.

Il Santo Padre il 05 giugno 2004 ha nominato don Giovanni D’Alise, Vescovo di Ariano Irpino – Lacedonia.

Il 17 luglio 2004 è stato ordinato Vescovo nella Cattedrale di Acerra da S. E. Mons. Paolo Romeo, Nunzio apostolico in Italia.

Nel 2007 la Conferenza Episcopale Campana ha scelto mons. D’Alise quale vescovo delegato del settore di pastorale sociale e del lavoro.

Il Santo Padre il 21 marzo 2014 lo ha nominato Vescovo della Diocesi di Caserta.

 

DESCRIZIONE DELLO STEMMA

 

 

Mons. D'Alise, in quanto vescovo, ha una sua insegna araldica che è riconoscimento della dignità episcopale ma soprattutto è espressione sintetica del progetto pastorale che segnerà la sua missione. Su uno scudo bianco (argento, in araldica), simbolo della luce della rivelazione, è effigiata la Croce dorata dalla quale nasce un tralcio di vite di colore naturale; nel quarto d'onore, una stella dorata a otto punte. La simbologia di tale insegna è fornita dal motto: Manete in dilectione mea. Dalla Croce, albero della vita, nascerà la vita vera che si esprime nella comunione tra i fratelli, come gli acini di uno stesso grappolo di un'unica vite, e con Gesù Cristo. A vivificare tale comunione è l'amore materno della Madonna (la stella)